Cos'è

L’IIS Don Lazzeri-Stagi è dotato quindi di tre biblioteche: una presso la sede centrale dell’Istituto, in Piazza Matteotti, una presso la sede in via S.Agostino, ed una terza presso la sede dello Stagio Stagi.

Le biblioteche dell’Istituto Tecnico possiedono complessivamente una collezione di circa 4600 libri.
Tutto il materiale librario è già catalogato secondo la classificazione decimale Dewey, utilizzata correntemente nell’ambiente bibliotecario.
A partire dal 2019 è in corso una nuova catalogazione nella piattaforma, per la biblioteca scolastica innovativa, Qloud alla quale si può accedere semplicemente cliccando sul banner QLOUD SCUOLA che si trova su questa pagina e anche sulla home page del sito.
Il patrimonio librario è costituito principalmente da libri di narrativa classica e contemporanea, da un discreto numero di testi specialistici nell’ambito delle materie di indirizzo dell’Istituto: costruzione edilizia, urbanistica, ingegneria, architettura e arte e da una sezione piuttosto consistente dedicata alla Toscana, al territorio della Versilia e della Provincia di Lucca.
Tra le collezioni delle riviste: diverse annate di Casa Energia, Abitare, Costruire, Costruire Impianti.

La biblioteca del Liceo Artistico dispone di una ricca raccolta di volumi e riviste (calcolabile per consistenza fra i 10000 e i 15000 pezzi), suddivisibile idealmente in varie sezioni. La prima sezione è costituita da testi di vario argomento stampati fra il XVI secolo e la metà del XIX secolo. La seconda sezione è costituita da riviste e pubblicazioni a carattere sia storico-artistico che pratico (libri di modelli, raccolte di riproduzioni) collocabili tra la fine dell’800 e il principio del ‘900, effettivamente usate un tempo nella didattica della scuola. La terza sezione comprende testi a carattere prevalentemente letterario, storico-artistico, scientifico, stampati nel Novecento. La quarta sezione è costituita da annate di riviste (in parte rilegate), per lo più di architettura e storico-artistiche, alcune delle quali importanti per completezza.
Inoltre sono presenti raccolte di giornali quali Il Nuovo Corriere dal 1946 al 1953 e de La Nazione a partire dagli anni 53-54.
Completa la biblioteca un ricco insieme di materiale miscellaneo (testi e manuali già in uso, cataloghi
di mostre di artisti contemporanei, libri già della scuola media annessa, donazioni o depositi recenti)
in gran parte non catalogato.

A cosa serve

Finalità e obiettivi della Biblioteca

Le numerose iniziative sostenute in questi anni sono finalizzate alla promozione della lettura, all’educazione alla ricerca e allo sviluppo delle biblioteca scolastica come ambiente di apprendimento e centro di formazione e di informazione, in grado di rispondere in maniera sostanziale e mirata a richieste di istruzione e formazione, in raccordo con le altre agenzie informative, formative e culturali del Territorio. Nel tempo, infatti, le biblioteche scolastiche si sono caratterizzate non soltanto per la stretta aderenza alle finalità formative della scuola, ma anche per la promozione di eventi su larga scala, coinvolgendo Enti, Associazioni, Università, erogando servizi di precipua natura culturale rivolti ad un’utenza variegata, integrando
educazione, formazione e istruzione. Il ruolo delle biblioteche scolastiche, così delineato, favorisce la realizzazione personale, la coesione sociale e la cittadinanza attiva, nel quadro della strategia europea che esige un’economia basata sulla conoscenza più competitiva e dinamica del mondo.

Obiettivi principali sono dunque:
· intensificare il ruolo della biblioteca scolastica come centro di promozione di iniziative formative rivolte alla scuola e al Territorio;
· promuovere la lettura, libera ed autonoma, consentendo agli studenti di frequentare la biblioteca nell’ambito della flessibilità delle strutture e degli orari previsti dalla Istituzione scolastica;
· potenziare la cultura di rete per favorire la cooperazione, lo scambio di esperienze e la diffusione della documentazione, anche attraverso la creazione di appositi portali web;
· sperimentare nelle scuole della rete percorsi di metodologia della ricerca dell’informazione, come modalità didattica orientata all’innovazione e al problem posing e solving centrata sull’alunno e sul curricolo;
· sviluppare una cultura della documentazione, come risorsa informativa a sostegno dei processi di insegnamento e di apprendimento;

· orientare l’azione delle scuole in rete per il potenziamento delle proprie biblioteche scolastiche in termini di documentazione, di infrastrutture, di formazione del personale.

Come si accede al servizio

BIBLIONLINE

Come si accede al servizio BIBLIONLINE.Nel 2020, con l'emergenza COVID-19, è nata la biblioteca on-line dell'I.I.S. DonLazzeri-Stagi.

Biblionline mette a disposizione risorse digitali utili per supportare le attività della didattica e per approfondimenti di studio. Propone letture di novità editoriali di classici e contemporanei, ricorda autori e ricorrenze, aggiorna su premi letterari, concorsi interni ed esterni all'Istituto. Fornisce informazioni relative a musei, orti botanici e mostre (anche virtuali). Offre approfondimenti di Arte e Scienze.
Tutte le risorse sono disponibili sul sito della biblioteca:
https://sites.google.com/iisdonlazzeristagi.edu.it/biblionline
o direttamente dal sito della scuola.
Si possono avere ulteriori informazioni scrivendo a:
biblioteca@iisdonlazzeristagi.edu.it

Servizio online

Luoghi in cui viene erogato il servizio

Cosa serve

Biblioteca Scolastica

Tempi e scadenze

Accesso alla Biblioteca

Apr

Struttura responsabile del servizio

Ulteriori informazioni

Contattare l'insegnante di riferimento